Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione e rispetta la tua privacy in ottemperanza al Regolamento UE 2016/679 (GDPR)

MASTER IN FOTOGIORNALISMO E SOCIAL MEDIA MARKETING DEL TERRITORIO E DEI BENI CULTURALI

Il Master in Fotogiornalismo e Social Media Marketing del Territorio e dei Beni Culturali vuole formare figure professionali che abbiano la capacità di dialogare attivamente con il web, acquisendo gli strumenti indispensabili al mestiere del giornalismo. Le chiavi d’accesso al mondo del lavoro saranno, per gli allievi, la conoscenza delle migliori tecniche fotografiche, di ripresa video e montaggio, delle più avanzate strategie di marketing, con particolari riferimenti alla promozione del territorio e dei suoi beni culturali.
Il master punta sulla conoscenza delle nuove tecnologie e sul loro utilizzo professionale, soffermandosi sull’importanza mediatica detenuta dai social network. Sfruttare con intelligenza la comunicazione di massa dei portali social, oggi, significa penetrare nel raggio d’attenzione di un pubblico globale. 

Il fotogiornalista

Essere un fotogiornalista significa saper comunicare la realtà attraverso le immagini.
Un professionista della cronaca ha ottime doti espressivo – linguistiche, ma anche un occhio allenato a catturare fotograficamente la realtà raccontata. Nell’epoca dell’informazione 2.0, il giornalista deve saper dialogare con i mezzi messi a disposizione dalla rete. La comunicazione digitale, è fondamentale, perciò è necessario conoscerla pienamente affinché il messaggio possa essere chiaro, diretto e accattivante. Essere un fotogiornalista, dunque, significa avere ottime proprietà di linguaggio, una spiccata attitudine per la composizione di quadri fotografici ma, soprattutto, significa essere un conoscitore puntuale dei segreti multimediali e multimodali della rete.

Essere un fotogiornalista impegnato in campagne di comunicazione del territorio

Il fotoreporter che si occupa di promozione del territorio, possiede una solida conoscenza delle strategie di marketing e le sfrutta destreggiandosi abilmente nella ricerca storico-artistica e territoriale. Il fotogiornalista deve possedere tutte le qualità necessarie per attuare, in autonomia, progetti che abbiano ottime possibilità di ottenere non solo il consenso dell’Ente che gli commissiona la campagna di comunicazione, ma anche il plauso pubblico.  

Gli obiettivi del master

Il Master in Fotogiornalismo e Social Media Marketing del Territorio e dei Beni Culturali vuole formare figure professionali che abbiano la capacità di dialogare attivamente con il web, acquisendo gli strumenti indispensabili al mestiere del giornalismo. Le chiavi d’accesso al mondo del lavoro saranno, per gli allievi, la conoscenza delle migliori tecniche fotografiche, di ripresa video e montaggio, delle più avanzate strategie di marketing, con particolari riferimenti alla promozione del territorio e dei suoi beni culturali.
Il master punta sulla conoscenza delle nuove tecnologie e sul loro utilizzo professionale, soffermandosi sull’importanza mediatica detenuta dai social network. Sfruttare con intelligenza la comunicazione di massa dei portali social, oggi, significa penetrare nel raggio d’attenzione di un pubblico globale. 

Project work

Ogni allievo potrà crescere toccando con mano il mestiere, per il quale si sta formando. Secondo la più celebre fra le insegnanti, ogni cosa è appresa attraverso la pratica, perciò l’istituto prevede che gli allievi del master siano coinvolti in un progetto di comunicazione e marketing del territorio della Regione Lazio. Gli allievi, insieme ai docenti, potranno perciò sviluppare un progetto che avrà il sostegno e il patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e degli Enti Locali coinvolti.
Il team work degli allievi focalizzerà l’attenzione su un piano di tutela e propulsione per un dato bene storico, culturale, paesaggistico e architettonico. Gli studenti dovranno creare il progetto e seguirlo in tutte le sue fasi di sviluppo: dalla progettazione, fino alla comunicazione mediatica dello stesso. Questo lavoro non rimarrà un progetto scolastico, ma sarà effettivamente realizzato con il sostegno di più partnership legate alla Scuola Romana di Fotografia.

Sbocchi professionali


Gli sbocchi professionali previsti per coloro che hanno conseguito il titolo di Master in “Fotogiornalismo e Social Media Marketing del Territorio e dei Beni Culturali” sono:

  • Fotogiornalista per agenzie di cronaca nazionale e/o locale che collaborano direttamente con quotidiani, settimanali e mensili;
  •  Fotoreporter freelance con distribuzione delle proprie immagini a quotidiani, settimanali e mensili tramite il canale delle più importanti agenzie fotografiche, con diffusione nazionale e internazionale;
  • Fotoreporter per le imprese di arte (musei, enti espositivi, fondazioni d’arte etc.) in grado di gestire progetti di settore in rapporto al mercato dei beni culturali e alle dinamiche territoriali;
  • Responsabile della comunicazione e addetto stampa per imprese artistico culturali e turistiche;
  • Responsabile della comunicazione multimediale per le imprese.

Durata del corso
800 ore suddivise in un’annualità
300 ore di didattica frontale in presenza
150 ore di studio individuale dell'allievo
350 ore di project work

Frequenza: annuale

Titolo di studio rilasciato:
Gli allievi, iscritti al master in Fotogiornalismo e Social Media Marketing del Territorio e dei Beni Culturali, conseguiranno il diploma di merito, al termine del corso di studi.

Progettazione Direzione Didattica del progetto
Davide A. Bellalba
(Giornalista, Direttore Responsabile “Recensito.net”, Presidente “Multimedia Informazione – Comunicatori Multimediali Associati”).

Tutor:
Federica Bello
(Collaboratrice Giornalistica, Critica dello Spettacolo, esperta in Pubbliche Relazioni)